HOME|ARCHIVIO NEWS|LEGISLAZIONE
Il Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso un apposito decreto, ha stanziato 110 milioni di euro per rilanciare i consumi. La somma è stata recuperata attingendo alle risorse residue dei settori commerciali che non hanno esaurito gli incentivi del provvedimento che ad aprile aveva messo a disposizione 300 milioni di euro e rimodulandole in un fondo unico a favore di tutti i dieci settori destinatari della misura:
Il Parlamento Europeo ha approvato, a larghissima maggioranza, la direttiva sulla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali. La nuova norma stabilisce che la pubblica amministrazione dovrà pagare i suoi fornitori entro 30 giorni, che potranno salire a 60 solo in “casi eccezionali”. Il limite di 60 giorni potrà invece essere applicato “normalmente” nel caso di forniture per il settore sanitario (USL, ospedali, ecc.) e quando sono interessate imprese controllate da capitale pubblico. Trascorsi i termini previsti dalla direttiva, scatterà automaticamente l'obbligo di pagare interessi di mora dell'8%, maggiorati del tasso di riferimento della Bce.
Consentire alle imprese un risparmio pari a circa 17 miliardi di euro annui e ridurre gli oneri gravanti sulle imprese di almeno il 25%, entro il 2012. Questo l’obiettivo del Piano di semplificazione amministrativa presentato dal Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, Renato Brunetta. Il Piano di semplificazione messo a punto nell’ambito della finanziaria approvata dal Consiglio dei Ministri verrà presentato alla Commissione Europea come modello di risparmio e di semplificazione in linea con la strategia di crescita “Europa 2020”. La riforma prevede il completamento delle attività di misurazione e riduzione degli oneri nelle materie di competenza statale e prevede, al 2011, un risparmio di 11,6 miliardi.
Tre sentenze della Cassazione, depositate il 13 ottobre, affermano che l’imprenditore che lavora con le sole sue forze e con pochi beni strumentali non deve pagare l’Irap. “Artigiani, commercianti e piccoli imprenditori di servizi che si trovano nelle condizioni previste dalla Cassazione sono numerosi e, a loro, è necessario dare certezza sull’assoggettamento o meno al tributo. Al fine di evitare estenuanti contenziosi - la CNA e Rete Impresa Italia
L'INPS ha chiarito, attraverso un messaggio del 12 ottobre 2010 n. 25623, che un'azienda cha ha già fruito di un periodo di CIGO (Cassa Integrazione Ordinaria) e di un successivo periodo di CIGS (Cassa Integrazione Straordinaria) per "evento improvviso ed imprevisto" può chiedere, senza soluzione di continuità un ulteriori periodo di CIGO (Cassa Integrazione Ordinaria)
La Legge Finanziaria 2010 (L. del 23/12/2009 n. 191) assegna un beneficio, in forma di riduzione contributiva o di incentivi, ai datori di lavoro che assumono lavoratori titolari dell’indennità di disoccupazione, in presenza di ulteriori requisiti. Il Ministero del lavoro, di concerto con il Ministero dell'economia, con due distinti Decreti (n. 53343 e n. 53344 del 26 luglio 2010) ha stabilito nel dettaglio quali soggetti possono usufruire del beneficio.
Come era “ragionevole” attendersi è stato emanato il decreto del Ministero dell’ambiente che stabilisce una doppia proroga del sistema SISTRI:
  • viene posticipato al 30 novembre 2010 il termine per la distribuzione dei dispositivi elettronici;
  • viene posticipato al 31 dicembre 2010 il termine di cui all’articolo 12 comma 2 del DM 17 Dicembre 2009 (fase sperimentale).
L'Agenzia delle Entrate e il Ministero del Lavoro, attraverso una nota congiunta, hanno chiarito che la detassazione degli straordinari è possibile se l'azienda dichiara l'utilità della prestazione lavorativa ai fini dell'incremento della competitività. Per dimostrare la reale correlazione tra lavoro straordinario e parametri di produttività, richiamando la circolare 49/2008, è sufficiente che il lavoratore dichiari per iscritto la motivazione della somma corrisposta. Oppure, il datore di lavoro può presentare una dichiarazione che attesta che la prestazione lavorativa ha determinato un risultato utile per il conseguimento di elementi di competitività legati alla redditualità aziendale.
Pagina 9 di 15

Prossimi Eventi

Nessun evento

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
 
FareLazio-Marchio-Selezionato 01
banner-no-loghi