HOME|ARCHIVIO NEWS|LEGISLAZIONE


Il 23 agosto è stato pubblicato il nuovo regolamento che disciplina le modalità di funzionamento e organizzazione dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali, nel quale si iscrivono gli enti e le imprese che svolgono attività sui rifiuti (quali ad esempio raccolta e trasporto di rifiuti urbani, assimilati e speciali; raccolta e trasporto di propri rifiuti a determinate condizioni; intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione; bonifica di siti; bonifica di beni contenenti amianto; gestione semplificata di Rifiuti Elettrici ed Elettronici, ecc.).

 

Il prossimo 30 giugno scatta l’obbligo, a carico di imprese e professionisti, di accettare pagamenti elettronici per somme superiori a 30 euro che provengano da Consumatori (soggetti privati NON imprese). A stabilirlo un decreto del Governo (dl 179/2012).

Dichiarazione annuale FGas - Scadenza 31 maggio

Scritto da Mercoledì, 07 Maggio 2014 10:21

 

La normativa riguardante la gestione dei gas fluorurati ad effetto serra - FGas, prevede che entro il 31 maggio di ogni anno gli operatori delle apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria, pompe di calore e dei sistemi fissi di protezione antincendio, contenenti 3 o più kg di fgas comunichino al Ministero dell'Ambiente, tramite ISPRA, la quantità di emissioni in atmosfera dell'anno precedente. In attuazione di quest'obbligo, il Ministero dell'Ambiente ha pubblicato sul proprio sito una nota informativa e le indicazioni per la sua compilazione rimandando all'apposito sito di ISPRA.

 

Con la Circolare n.5 del 4 marzo 2014, il Ministero del Lavoro ha fornito i necessari chiarimenti per la corretta applicazione delle nuove sanzioni amministrative previste per contrastare il lavoro sommerso e irregolare (maxisanzione, sospensione attività e sanzioni per le violazioni in materia di orario di lavoro e riposi obbligatori): le nuove misure, sono entrate inizialmente in vigore il 24 dicembre con il DL 145/2013, ma la legge di conversione 9/2014 ha introdotto ulteriori modifiche, operative dal 22 febbraio 2014: questo implica un differente calcolo delle sanzioni in base alla data della violazione.

Il DURC, a partire dal 2 settembre prossimo, sarà recapitato dall'INPS, dall'INAIL e dalle Casse Edili, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC).
Le imprese individuali devono comunicare al Registro Imprese il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) entro il 30 giugno 2013.
Dal 13 febbraio 2013 i certificati con la dicitura antimafia non possono più essere richiesti in Camera di Commercio ma solo presso la Prefettura.
Dal 1 gennaio 2013, come previsto dall'articolo 195 del CDS e ratificato dal Decreto interministeriale del 19/12/2012, sono aumentate le sanzioni previste per la violazione del Codice della Strada.
Pagina 4 di 15

Prossimi Eventi

Nessun evento

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
banner-no-loghi