HOME|ARCHIVIO NEWS|LEGISLAZIONE

CREDITI VERSO LO STATO

Scritto da Giovedì, 03 Dicembre 2009 15:11
L’articolo 9 della Legge n. 2 del 28 gennaio 2009, "Decreto Anticrisi", prevede l’opportunità per le imprese che hanno accumulato crediti verso la Pubblica Amministrazione di cedere, pro soluto, i suddetti crediti a banche o intermediari finanziari. La normativa si riferisce esclusivamente all'anno 2009.
3-bis. "Per l'anno 2009, su istanza del creditore di somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti, le regioni e gli enti locali, nel rispetto dei limiti di cui agli articoli 77-bise 77-terdel decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, possono certificare, entro il termine di venti giorni dalla data di ricezione dell'istanza, se il relativo credito sia certo, liquido ed esigibile, al fine di consentire al creditore la cessione pro soluto a favore di banche o intermediari finanziari riconosciuti dalla legislazione vigente. Tale cessione ha effetto nei confronti del debitore ceduto, a far data dalla predetta certificazione, che puo' essere a tal fine rilasciata anche nel caso in cui il contratto di fornitura o di servizio in essere alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto escluda la cedibilita' del credito medesimo. Con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono disciplinate le modalita' di attuazione del presente comma."

L'Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 44/E del 27 ottobre 2009, ha fornito tutte le indicazioni circa l'esclusione dall’imposizione sul reddito d’impresa di un importo pari al 50 per cento del valore degli investimenti in nuovi macchinari e in nuove apparecchiature - compresi nella divisione 28 della tabella ATECO 2007 - fatti a decorrere dal 1° luglio 2009 (data di entrata in vigore del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla

RIDUZIONE CONTRIBUTIVA PER IL SETTORE EDILE - ANNO 2009

Scritto da Venerdì, 20 Novembre 2009 00:00

L'INPS, con circolare n. 115 del 5 novembre 2009, fornisce le istruzioni operative per la determinazione - per l'anno 2009 - della misura della riduzione contributiva per il settore edile introdotta dall’art. 29, c. 2, della legge 8 agosto 1995, n. 341. Il beneficio consiste in una riduzione contributiva - nella misura dell'11,50% - sulla parte di contribuzione a carico dei datori di lavoro, esclusa quella di pertinenza del Fondo pensioni lavoratori dipendenti, e si applica ai soli operai occupati con un orario di lavoro di 40 ore settimanali. Non spetta, quindi, per gli operai occupati con contratto di lavoro a tempo parziale. Per espressa previsione di legge, i datori di lavoro interessati sono quelli esercenti attività edile individuati dai codici ISTAT 1991 dal “45.11” al “45.45.2” . L’agevolazione compete per i periodi di paga da gennaio a dicembre 2009. Si ribadisce, poi, che la riduzione contributiva non spetta per quei lavoratori per i quali sono previste specifiche agevolazioni contributive ad altro titolo (a mero titolo di esempio, assunzione dalle liste di mobilità, contratti di inserimento/reinserimento, ecc.).

Parte il progetto "impresa in un giorno"

Scritto da Giovedì, 01 Ottobre 2009 12:11
Diventa operativo da oggi, il progetto "impresa in un giorno": la possibilità di assolvere tutti gli adempimenti relativi a Registro imprese, Inps, Inail e agenzie delle entrate mediante un unico modulo da trasmettere via Internet alla Camera di commercio. Niente più code agli sportelli, dunque. Le istanze via Internet si possono inviare dalle ore 8 alle 21 di tutti i giorni, esclusi i festivi (sabato fino alle 14).
Il Consiglio dei Ministri odierno - proroghe in materia di Sicurezza sui Luoghi di Lavoro. Nel Consiglio dei Ministri di oggi non è stata deliberata la proroga riportata come probabile da alcuni quotidiani. Questo appare dal comunicato stampa del governo già pubblicato sul proprio sito. Da domani, 16 maggio 2009, quindi scattano gli adempimenti del decreto 81/08, che erano stati prorogati a questa data. In particolare entreranno in vigore: la valutazione di tutti i rischi, compreso lo stress correlato al lavoro (art. 28, co. 1); la data certa sulla valutazione dei rischi (art. 28, co. 2); il divieto di effettuare le visite mediche in fase preassuntiva (art. 41 co. 3 lett. a).
Al contrario: È sospesa la comunicazione all'INAIL (o all'IPSEMA per il settore marittimo), dei dati relativi agli infortuni sul lavoro (art. 18, co. 1 lett. r):  che comportino un'assenza di almeno un giorno, a fini statistici e informativi; che comportino un'assenza superiore a tre giorni, a fini assicurativi. La sospensione è stata comunicata con circolare del Ministero del lavoro n. 17 del 12 maggio 2009. È prorogata al 16 agosto 2009 la comunicazione all'Inail del nominativo del RLS (nota del Ministero del lavoro del 15 maggio 2009).
Ricordiamo che CNA Frosinone organizza un Corso per Responsabili Lavoratori per la Sicurezza - inizio lezioni: Lunedì 8 giungo p.v. ore 9.00 - Per informazioni e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   - Tel. 0775/8228

Crediti sanitari 2009

Scritto da Venerdì, 15 Maggio 2009 18:20

La Regione Lazio con l'approvazione della  Delibera Regionale n.689 del 26 settembre 2008 ha autorizzato le Aziende Sanitarie Locali, Aziende Ospedaliere, Azienda  Ares 118 , IRRCS e Policlinici Universitari Pubblici alla sottoscrizione di specifici Accordi con i soggetti che intrattengono rapporti con il SSR che consentono di regolamentare le procedure e le modalità di pagamento per gli anni 2009 e 2010 e di gestire , secondo procedure uniformi e con il coordinamento ed il supporto tecnico della Regione, i crediti relativi a fatture emesse per la fornitura di beni e prestazioni di servizi a decorrere dal 01 gennaio 2009. L’Accordo si pone l’obbiettivo di garantire alle Imprese tempi certi di liquidazione e di pagamento delle fatture medesime attraverso un sistema centralizzato accessibile dal portale regionale.

IVA di Cassa

Scritto da Martedì, 28 Aprile 2009 12:41
E' stato pubblicato nella G.U. n. 96 del 27 aprile 2009 il Decreto 26 marzo 2009, con il quale viene data attuazione alla speciale modalità di versamento dell'IVA, conosciuta ormai con la definizione "IVA di CASSA". Il Decreto conferma i contenuti della bozza di Decreto che era stata anticipata anche dalla stampa specializzata  circa un mese fa, in ordine all'individuazione dei soggetti ammessi ad adottare questa modalità,  nonché in merito alle modalità ed adempimenti del cedente/prestatore e del cessionario /committente.
Posto che il Decreto individua la decorrenza delle disposizioni ivi contenute dal giorno successivo alla pubblicazione in G.U.,  per le operazioni effettuate dal 28 APRILE 2009 è ammessa la facoltà di adottare la speciale disposizione da parte dei cedenti/prestatori che rispettano le condizioni previste dal Decreto.
Le Imprese e l'occupazione del nostro territorio avvertono in maniera drammatica il peso della congiuntura internazionale, con riduzioni degli ordinativi e perdite occupazionali laddove lo stato di crisi aziendale determini anche tagli al personale. La Legge Finanziaria 2009 stanzia 600 milioni di Euro per trattamenti (in deroga alla normativa nazionale) di cassa integrazione guadagni straordinaria, di mobilità e di disoccupazione speciale, includendo proprio grazie alla deroga stessa tutti gli Artigiani e le PMI con meno di 15 dipendenti, altrimenti esclusi da tali opportunità.
Pagina 15 di 15

Prossimi Eventi

Nessun evento

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
banner-no-loghi