HOME|ARCHIVIO NEWS|LEGISLAZIONE
L'Agenzia delle Entrate ha chiarito (nota 30 luglio 2010 prot. 109657) che, dal 2009, il sostituto di imposta può continuare ad applicare l'imposta del 10% sostitutiva di Irpef e relative addizionali anche con riferimento alle somme complessivamente erogate per lavoro straordinario. A tal fine è però richiesto che il compenso per lavoro straordinario sia collegabile a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa, come previsto dalla lettera c) della relativa norma di riferimento (art. 2, D.L. n. 93/08).
L'Inps ha fornito indicazioni operative (messaggio 2 agosto 2010 n. 20232) per i datori di lavoro che hanno in atto sospensioni dal lavoro e che, al fine di incentivare la conservazione e la valorizzazione del capitale umano, occupano i propri lavoratori sospesi percettori di sostegno al reddito in progetti volti alla formazione o alla riqualificazione professionale degli stessi (art. 1, c. 1, D.L. n. 78/09, convertito, con modificazioni, nella L. n. 102/09 e D.I. n. 49281/09).
Il Conai ha pubblicato sul proprio sito (www.conai.org) i nuovi moduli per le dichiarazioni periodiche degli imballaggi in plastica in seguito alla diminuzione, da 195,00 a 160,00 Euro/ton, del contributo per la plastica in vigore dal 1/7/2010.
Le novità consistono:
1) nella suddivisione del modulo 6.1 Plastica in due moduli:
- il modulo 6.1 Plastica - A, valido per le dichiarazioni periodiche relative al periodo gennaio-giugno 2010;
- il modulo 6.1 Plastica - B, valido per le dichiarazioni periodiche relative al periodo luglio-dicembre 2010.

Nuova bilateralità per le imprese artigiane

Scritto da Lunedì, 02 Agosto 2010 11:45
Dal 1° luglio 2010, per le imprese artigiane, è entrata in vigore la nuova bilateralità prevista dagli accordi e dai contratti collettivi dell’artigianato. Il nuovo sistema coinvolge tutte le imprese aderenti e non aderenti alle associazioni di categoria firmatarie degli accordi medesimi, sono escluse le imprese edili. Dal 1° luglio 2010, quindi dalla busta paga, le imprese dovranno versare con il nuovo meccanismo semplificato di raccolta, una quota mensile omnicomprensiva di tutti i fondi:
La proroga al 31 dicembre 2010 del termine di decorrenza degli obblighi sulla valutazione dei rischi da stress da lavoro-correlato per le pubbliche amministrazioni è stata estesa anche ai privati. Il provvedimento si è reso necessario per consentire alle imprese di adottare le opportune misure organizzative derivanti dall'obbligo di valutazione tra i diversi rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori anche dello stress lavorativo. Il rischio da stress può potenzialmente colpire in qualunque luogo di lavoro e qualsiasi lavoratore, e la sua valutazione è volta ad individuare le fonti che possono comportare infortuni o danni diretti alla salute nonché a cogliere i segnali che possono indicare la presenza di stress.
Sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio del 28 luglio ’10, è stata pubblicata la DELIBERAZIONE 3 giugno 2010, n. 94 del Dipartimento Economico e Occupazionale Direzione Regionale Attività Produttive - Commissione Regionale per L’Artigianato – concernente le Linee guida in materia di riconoscimento di impresa operante nel settore dell’artigianato artistico e tradizionale (art.22 L.R. 10/2007) e di uso del contrassegno di origine e qualità (art.16 L.R. 10/2007) ed i Disciplinari di produzione in materia di metalli comuni, metalli pregiati-pietre preziose-pietre dure-lavorazioni affini, legno e ceramica (art.15 L.R. 10/2007).

SCIA: per aprire l’attività in un giorno

Scritto da Giovedì, 22 Luglio 2010 12:25
Con il maxi-emendamento alla manovra correttiva, Dl 78/2010, è stata confermata la possibilità di avviare subito l'operatività aziendale con la cosiddetta SCIA, Segnalazione certificata di inizio attività. Per ottenere le autorizzazioni e le licenze necessarie per avviare la propria attività imprenditoriale, artigianale o commerciale sarà necessario presentare la SCIA all’amministrazione competente, fino a quando non sarà disponibile lo Sportello unico online.
Il CONAI, su proposta del Consorzio Recupero Vetro (Co.Re.Ve.), ha deliberato la variazione del Contributo Ambientale sugli imballaggi in vetro a partire dal 1° gennaio 2011. A decorrere da tale data il contributo passerà da 15,82 Euro/ton a 17, 82 Euro/ton. L’aumento è stato deciso tenendo conto della crisi economica che ha avuto forti ripercussioni sull’intero sistema CONAI – Consorzi. In particolare, la filiera del vetro ha subito una contrazione dei ricavi da Contributo Ambientale CONAI, per effetto della riduzione degli imballaggi immessi sul mercato, pari al 3,5% ed un contestuale aumento dei costi del 14% dovuto all’aumento dei costi a causa dei maggiori quantitativi da avviare a riciclo provenienti dalla raccolta differenziata.
Pagina 11 di 16

Prossimi Eventi

Nessun evento

banner associati

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
 
FareLazio-Marchio-Selezionato 01
banner-no-loghi