Il settore Politiche Formative e del Lavoro della Provincia di Frosinone ha pubblicato due bandi nell’ambito del servizio delle “Attività formative e della Formazione Professionale”. Il primo è l’avviso per l’Attivazione del programma integrato per favorire l’inserimento occupazionale della provincia di Frosinone. E’ concepito per favorire esperienze di lavoro presso le imprese mediante una indennità sotto forma di borsa lavoro e, nella seconda fase, nell’erogazione di aiuti per l’assunzione dei soggetti che le imprese stesse hanno formato, a patto che li tengano con un contratto a tempo indeterminato.
La Provincia di Frosinone ha varato un bando pubblico di finanziamento a favore dell’Agriturismo. Il bando si pone l’obiettivo di aiutare a diversificare le attività dell’imprenditore agricolo, per favorire la permanenza sul territorio delle popolazioni rurali, con un particolare pensiero rivolto ai giovani e alle donne, e di migliorare le condizioni di vita nelle zone rurali; valorizzare la funzione ricreativa, sociale e culturale dell’azienda agricola, incrementare le qualità dell’ospitalità valorizzando le risorse enogastronomiche provinciali e la cultura rurale.

"Lavoro in Chiaro", fondi per le assunzioni

Scritto da Venerdì, 15 Ottobre 2010 07:43
L’Assessorato al Lavoro e Formazione della Regione Lazio ha adottato il programma “Lavoro in Chiaro” con gli obiettivi di incentivare le imprese all'assunzione e alla formazione dei lavoratori nonché di favorire l’emersione del lavoro nero. Il programma prevede uno stanziamento di 10.000.000 di Euro.
La Regione Lazio, Assessorato Lavoro e Formazione, ha bandito l’Avviso Pubblico “Promozione delle Pari Opportunità nel lavoro 2010” al fine di implementare le iniziative volte a sostenere e premiare imprese femminili, operanti nel territorio regionale, che intendano investire nel settore dei servizi per la conciliazione o ampliare la sfera di attività e diversificare i settori di intervento, con effetti positivi sull’occupazione femminile, in termini di incremento della stessa o di stabilizzazione.
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, in accordo con il Ministero delle Finanze, ha disposto, con il Decreto del 9 agosto 2010 n.53736 e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.226 del 27 settembre 2010, l’assegnazione alla Regione Lazio di 100milioni di euro destinati alla concessione o alla proroga degli ammortizzatori sociali in deroga.
Le domande di sospensione dei debiti da parte delle piccole e medie imprese presentate fino al 31 luglio scorso hanno raggiunto le 220 mila unità, per un debito di 64 miliardi di euro. Lo ha comunicato il Ministero dell'Economia. Tenendo conto dei tempi di istruttoria (circa 30 giorni), sono state accolte fino a luglio più di 170 mila domande per circa 11,8 miliardi di euro di rate sospese.

Capitale di rischio, nuove regole per le Pmi

Scritto da Mercoledì, 04 Agosto 2010 08:51
Dal 20 luglio è in vigore il nuovo regime di aiuto per gli investimenti nel capitale di rischio delle piccole e medie imprese. Infatti, è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 5 luglio il decreto del ministero dello Sviluppo economico n. 101 del 21 aprile 2010 ("Regime di aiuto destinato a promuovere gli investimenti nel capitale di rischio delle piccole e medie imprese, ai sensi dell'art. 1 comma 845 della legge 27 dicembre 2006, n. 296"). Il decreto individua modalità d'intervento pubblico a sostegno di operazioni di finanziamento nel capitale di rischio delle Pmi nelle fasi iniziali della loro crescita e nella fase di espansione, nel rispetto delle vigenti norme in materia di intermediazione finanziaria e di aiuti di Stato, anche con riferimento ai divieti e alle limitazioni previsti dalla vigente normativa comunitaria per taluni settori di attività.
"Il Ministero dell'Economia e delle Finanze, l'Associazione Bancaria Italiana e le altre rappresentanze d'impresa firmatarie dell'Avviso comune, tra cui la CNA, per la sospensione dei debiti delle Pmi - si legge in una nota - hanno concordato di prorogare di 7 mesi i termini per la presentazione delle domande da parte delle imprese". Le domande potranno essere presentate fino al 31 gennaio 2011. Saranno ammesse alla sospensione soltanto le operazioni che non siano già state oggetto di moratoria.
Pagina 9 di 11

Prossimi Eventi

Nessun evento

banner associati

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
 
FareLazio-Marchio-Selezionato 01
banner-no-loghi