HOME|ARCHIVIO NEWS|CATEGORIE|BENESSERE E SANITÀ

Ritardi normativi per l’Estetica

Scritto da Mercoledì, 02 Dicembre 2009 17:39
Sulle apparecchiature elettromeccaniche c’è ancora molto da fare. La Legge n. 1 del 4 gennaio 1990 recante “Disciplina dell’attività di estetista” prevede all’art. 10 l’emanazione di un decreto da parte del Ministro dell'industria, recante norme dirette a determinare le caratteristiche tecnico-dinamiche ed i meccanismi di regolazione, nonché le modalità di esercizio e di applicazione e le cautele d'uso degli apparecchi elettromeccanici di cui all'elenco allegato a detta Legge. Ad oggi, purtroppo, nonostante le reiterate sollecitazioni da parte delle Organizzazioni nazionali di rappresentanza del settore, non esiste alcun atto normativo nazionale al quale le Regioni possano fare riferimento che indichi in modo inequivocabile gli intendimenti dell’Autorità competente al riguardo. Questo comporta una situazione di assoluta confusione nell’ambito della quale proliferano orientamenti eterogenei sia da parte delle Regioni che delle stesse Estetiste, spesso non correttamente orientate sulle apparecchiature da installare presso i propri centri. Benedetto Recchia: Presidente Provinale CNA Unione Benessere e Sanità: La CNA ritiene necessario porre l’attenzione sulla delicata situazione creatasi in relazione
In tempi nei quali la disoccupazione e la perdita di posti di lavoro appaiono temi drammaticamente all’attenzione dell’opinione pubblica, sembrano esserci situazioni in cui il problema per alcune tipologie di imprese è rappresentato dalla difficoltà di reperire figure professionali specifiche, siano esse “high skill” oppure “low skill”. L’indagine condotta da Unioncamere con il supporto del Ministero del Lavoro presentata in questi giorni a Roma mostra infatti alcuni dati di estremo interesse in termini di occupazione e questo nonostante le previsioni formulate da 100 mila aziende con almeno un dipendente, segnalino quest’anno una flessione del lavoro dipendente nell’industria e nei servizi pari a quasi 213 mila unità rispetto al 2008 (-1,9%). In particolare acconciatura ed estetica sono tra i settori
Pagina 5 di 5

Prossimi Eventi

Nessun evento

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
 
FareLazio-Marchio-Selezionato 01
banner-no-loghi