HOME|ARCHIVIO NEWS|CATEGORIE
Lo scorso 25 novembre 2009 la CNA ha sottoscritto con la Provincia di Frosinone un protocollo di intesa che ci autorizza dal prossimo 11 gennaio 2010 alla vendita diretta dei bollini per controllo impianti termici.Il protocollo prevede che la CNA consegni i bollini alle imprese autorizzate che hanno sottoscritto il protocollo di intesa e ne facciano richiesta al costo di € 5,30 cad. (quindi senza sovrapprezzo). il taglio minimo di consegna dei bollini non può essere inferiore a 10, nè superiore a 100.  Le imprese interessate si devono presentare presso le sedi CNA (a meno che non abbiano già sottoscritto l'adesione al protocollo) con un certificato camerale e con il

AUTORIPARATORI: AUMENTO DELLE TARIFFE DI MANODOPERA

Scritto da Lunedì, 28 Dicembre 2009 11:30
Si ritiene utile comunicare alle imprese le variazioni dei costi ai fini della determinazione delle tariffe per l'anno 2010. Dal 10.1.2004 le tariffe di manodopera sono fissate liberamente in relazione all’andamento del mercato. Pertanto ed a tal proposito riteniamo utile ed opportuno informare le imprese associate che nell’anno 2009 abbiamo rilevato (fonte: CNA di Roma) un incremento medio complessivo dei costi di produzione pari al 6%. Inoltre, sempre riferito al 2009
CNA Pensionati Frosinone aprirà il nuovo anno con uno speciale NEWS invito ad oltre duemila pensionati del territorio con il quale verranno presentati i servizi e le attività a favore della terza età condotte dalla CNA di Frosinone. Il Presidente dell'Unione CNA Pensionati, Cosimo Spassiani rivolge il seguente saluto e convoca le assemblee territoriali degli iscritti.
"Come Presidente dell'Unione CNA Pensionati intendo salutare i nostri lettori, ed inaugurare con  il prossimo numero speciale di Artigianato & PMI Oggi News una serie di attività informative rivolte ai pensionati del nostro territorio, ai quali offriamo facilitazioni, servizi gratuiti e convenzioni senza eguali. Con l'assistenza CNA Pensionati avremo risposte rapide ed efficienti alle nostre necessità ed è nostra intenzione fornire tali opportunità ad un numero sempre crescente di pensionati e loro familiari. CNA Pensionati ha bisogno delle tue idee e del tuo impegno, per

Ritardi normativi per l’Estetica

Scritto da Mercoledì, 02 Dicembre 2009 17:39
Sulle apparecchiature elettromeccaniche c’è ancora molto da fare. La Legge n. 1 del 4 gennaio 1990 recante “Disciplina dell’attività di estetista” prevede all’art. 10 l’emanazione di un decreto da parte del Ministro dell'industria, recante norme dirette a determinare le caratteristiche tecnico-dinamiche ed i meccanismi di regolazione, nonché le modalità di esercizio e di applicazione e le cautele d'uso degli apparecchi elettromeccanici di cui all'elenco allegato a detta Legge. Ad oggi, purtroppo, nonostante le reiterate sollecitazioni da parte delle Organizzazioni nazionali di rappresentanza del settore, non esiste alcun atto normativo nazionale al quale le Regioni possano fare riferimento che indichi in modo inequivocabile gli intendimenti dell’Autorità competente al riguardo. Questo comporta una situazione di assoluta confusione nell’ambito della quale proliferano orientamenti eterogenei sia da parte delle Regioni che delle stesse Estetiste, spesso non correttamente orientate sulle apparecchiature da installare presso i propri centri. Benedetto Recchia: Presidente Provinale CNA Unione Benessere e Sanità: La CNA ritiene necessario porre l’attenzione sulla delicata situazione creatasi in relazione

Con sentenza n. 250 del 16 luglio 2009, la Corte Costituzionale ha dichiarato la illegittimità costituzionale dell'art. 287 del D.L.vo n. 152/2006, nella parte in cui prevede il rilascio dei patentini per la conduzione degli impianti termici da parte dell'Ispettorato Provinciale del lavoro. L'illegittimità scaturirebbe dal fatto che: la disposizione che il “patentino” di cui deve essere munito il personale addetto alla conduzione di impianti termici civili di potenza termica nominale superiore a 0.232 MW sia rilasciato dall'Ispettorato provinciale del lavoro, contrasta con l'art. 118 Cost. Esso, infatti, priverebbe le Regioni di una competenza amministrativa ad esse conferita dall'art. 84 del D.L.vo n. 112 del 1998. Violerebbe inoltre l'art. 76 Cost., in quanto disattenderebbe i limiti della delega che prescrive il rispetto del riparto di competenze fissato dal

Riportiamo un interessante post pubblicato da Andrea Vellone sul nostro blog dedicato al settore della Comunicazione  auspicando una vivace discussione sul tema, che crediamo possa interessare tutti i settori dell'Artigianato.
"Perchè investire su Internet, parte prima. Prima di tutto, togliamoci dalla testa un preconcetto, investire su internet non significa solamente “fare il sito”, quella è la condizione necessaria ma non sufficiente, investire su internet significa farlo funzionare il sito internet e far funzionare un sito internet significa raccogliere traffico di persone interessate ai nostri servizi/prodotti e avere da questi un feedback, cioè un inizio di interazione con il nostro eventuale nuovo cliente.Difficile? No, tutto molto semplice senza neanche scomodare il marketing quello alto (e non la scienza per circonvenzione degli incapaci, quella roba la lasciamo ad altri, noi mettiamo al centro il prodotto). Basta il marketing quello da bottegaio" CONTINUA LA LETTURA SU WWW.COMUNICAZIONECNA.COM
Dal 25 al 31 ottobre 2009 si è tenuto a Seoul in Corea il meeting dell’Internet Corporation for Assigned Names and Numbers, l’ente per l’autoregolamentazione e la gestione tecnica di Internet. Nel corso della conferenza è stato raggiunto un accordo rivoluzionario: sono stati aggiunti i nomi a dominio internazionalizzati (IDN) alla radice Internet, cioè non ci sarà più l’obbligo esclusivo dell’uso dell’alfabeto latino, ma saranno ammessi anche altri alfabeti (arabo, cinese, cirillico, indiano, ecc.).

Revisioni auto, CNA: il nuovo sistema on line non va

Scritto da Venerdì, 13 Novembre 2009 15:54

"Sono 65.000 i bollettini non ancora riconosciuti dal nuovo sistema inaugurato dalla Motorizzazione, per un valore di 700.000 mila euro". La denuncia è della CNA, la Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa, che chiede al Ministero dei Trasporti interventi urgenti e risolutivi prima che la situazione degeneri. "Il sistema di pagamento digitale della revisione auto - ricorda la "CNA Servizi alla Comunità" in una nota per la stampa - è partito il 17 agosto scorso. Sono  sorti subito vari problemi tecnici che hanno messo in crisi i centri di revisione e gli automobilisti. Questi ultimi, invece di ricevere immediatamente l’etichetta adesiva da apporre sul libretto, sono costretti spesso a lunghe attese, rischiando di subire le sanzioni per di chi non è in regola con la revisione.

Il bando verrà pubblicato nel BURL n. 35 del 21/09/09. Nell'attesa è possibile già consultare il modello di domanda, le regole per partecipare e le specifiche richieste per la realizzazione. La Regione mette a disposizione infatti 5.000 euro come compenso da corrispondere all'ideatore del logo di “Origine e qualità in materia di artigianato artistico e tradizionale”. Al concorso possono partecipare i cittadini di età compresa tra il 18° anno e i 35° anno, incluso. Ogni partecipante può inviare un solo logo, pena l’esclusione dal concorso. Nota dei CNA Frosinone: La nostra Associazione auspicava una differente formulazione del Bando. Nell'interesse primario dell'Artigianato Artistico che si  intende valorizzare,  meglio sarebbe stato favorire in primis la professionalità del settore Grafica della nostra Regione, chiamando quindi alla partecipazione le "Imprese". Invece il Bando è rivolto solo a privati cittadini di età 18/35 anni. Ciononostante riteniamo importante
In tempi nei quali la disoccupazione e la perdita di posti di lavoro appaiono temi drammaticamente all’attenzione dell’opinione pubblica, sembrano esserci situazioni in cui il problema per alcune tipologie di imprese è rappresentato dalla difficoltà di reperire figure professionali specifiche, siano esse “high skill” oppure “low skill”. L’indagine condotta da Unioncamere con il supporto del Ministero del Lavoro presentata in questi giorni a Roma mostra infatti alcuni dati di estremo interesse in termini di occupazione e questo nonostante le previsioni formulate da 100 mila aziende con almeno un dipendente, segnalino quest’anno una flessione del lavoro dipendente nell’industria e nei servizi pari a quasi 213 mila unità rispetto al 2008 (-1,9%). In particolare acconciatura ed estetica sono tra i settori
Pagina 32 di 33

Prossimi Eventi

Nessun evento

banner associati

chi siamo
banner il nostro impegno per la rappresentanza

calendario

pensione
pensione
pensione
 Banner Right Last 2 sicurezza lavoro
 
FareLazio-Marchio-Selezionato 01
banner-no-loghi